BiografiaMediaImmagini
Chiara Isotton

Il soprano Chiara Isotton nasce nel 1985 a Belluno dove studia presso la scuola di Musica A. Miari. Dopo essersi brillantemente diplomata presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, prosegue il  perfezionamento con William Matteuzzi e Roberto Scandiuzzi e frequenta nel 2008 i corsi dell’Accademia Chigiana con Renato Bruson e nel 2009 a Treviso le Masterclasses di Regina Resnik e Maria Chiara.

Dopo essersi classificata in numerosi Concorsi nazionali, nel marzo 2013 risulta fra i vincitori del Concorso di Spoleto che le consentirà di esibirsi nell’estate al Festival dei Due Mondi e a debuttare in  Tosca. Nello stesso anno entra a far parte dell’ Accademia di perfezionamento del Teatro alla Scala dove avrà l’occasione di debuttare in Teatro come Sacerdotessa nell’Aida diretta da Zubin Mehta ed Alisa nella Lucia di Lammermoor diretta da Stefano Ranzani. Nel giugno 2015 si diploma all’Accademia e a settembre ritorna a Spoleto debuttando Mimì ne La bohème

Fra i suoi impegni concertistici, la sua apparizione all’Hermitage Music Festival di San Pietroburgo, l’esecuzione dello Stabat Mater di Rossini all’Auditorum dei Wiener Sängerknaben e una serie di Recital in Corea al fianco di Renato Bruson. Inoltre si è esibita a Hong-Kong, allo State Theater di New Brunswick (New Jersey), al Teatro Grande di Brescia, ad Al Ain, al Bolshoi diretta da Tugan Sokhiev, al Conservatorio di Milano ed al Carlo Felice di Genova nella IV Sinfonia di  Mahler diretta da Fabio Luisi.

Tra gli impegni recenti e futuri il Gala Donizetti di Edita Gruberova con M.Armiliato, Giovanna in Rigoletto con Luisotti, Pisana ne I due Foscari con Mariotti, Cintia in La cena delle beffe con C.Rizzi, Flora in Traviata con Chung e Geltrude in Hänsel und Gretel con M.Albrecht tutte al Teatro alla Scala,  La Medium a Modena, i debutti in Verdi Requiem a Baku e ne Il Trovatore a Sassari, Margherita nel Mefistofele al Theatre du Capitole di Tolosa, Tosca a Nagoya, alla Fenice e al NNTT di Tokyo ed Elisabetta in Don Carlo a Marsiglia.

Gennaio 2020

[PDF]

Content 3
Content 4