BiografiaMediaImmagini
CATANA-_800px 
Andrea Bernard

Nato a Bolzano nel 1987 è regista e architetto.

Si fa conoscere nella scena internazionale grazie alla vittoria del prestigioso European Opera-directing Prize nel 2016 partecipando con il progetto di La Traviata che mette in scena al Festival Verdi di Parma 2017 in coproduzione con la Fondazione Haydn di Bolzano e Trento e il Teatro Comunale di Bologna, dove andrà in scena nel 2019.

Per il Teatro Sociale di Como mette in scena Carmen, la stella del circo Siviglia in coproduzione con il Bregenzer Festspiele e che metterà in scena per l’Opera de Rouen e il Théâtre des Champs-Élysées nel 2019.

Nel 2018 inaugura la stagione del Theater Orchester Biel Solothurn in Svizzera con l’opera La Cenerentola di G.Rossini.

Contemporaneamente agli studi in architettura, dove si laurea nel 2012, comincia a lavorare nel mondo dell’opera come assistente alla regia di Pier Luigi Pizzi partecipando a più di venti produzioni in Italia e all’estero (Roma, Ancona, Macerata, Venezia, Parma, Mosca, Astana, Pechino, Tenerife, La Coruna).

Dal 2014 comincia a lavorare con registi come Keith Warner (Nabucco alla Deutsche Oper a Berlino), Julia Burbach (The Fairy Queen a Londra e Berlino), Tatjana Gurbaca (Die Zauberflöte a Zurigo) e assiste alla ripresa di Ariadne auf Naxos di Christof Loy alla ROH di Londra.

Collabora con Damiano Michieletto nelle produzione Il viaggio a Reims ad Amsterdam e per le riprese di La scala di seta per OperaLombardia e Il flauto magico all’Opera di Firenze.

Nella stagione 2015/2016 debutta al Teatro Stabile di Bolzano con la regia di Brattaro mon amour di P.Cagnan.

Viene selezionato per partecipare al Workshop di regia con Romeo Castellucci alla Biennale di Venezia 2016.

È semifinalista al concorso internazionale RING AWARD14 di Graz con il progetto dell’opera Der Freischütz. Nel 2016 è tra i tre finalisti del concorso OperaOggi di Opera Lombardia per la stesura e la messinscena di una nuova opera contemporanea.

Nel 2017 torna a Graz come semifinalista al RING AWARD17 con il progetto dell’opera Don Pasquale.

Tra i prossimi impegni ci sono La spada nella roccia di Anastasi per il Teatro Regio di Parma, Il Teatro Comunale di Bologna e l’Opera di Muscat.

Nel 2019 metterà in scena una nuova produzione all’aperto di La Traviata per il Teatro Sociale di Como, La fille du régiment di G.Donizetti per il Teatro di Biel e Solothurn, Pietro il Grande di G.Donizetti per il Festival Donizetti di Bergamo, Don Pasquale di G.Donizetti per Il Teatro del Maggio Musicale di Firenze.

Ottobre 2018

[PDF] 

Content 3