BiografiaMediaPictures
CATANA-_800px 
Teresa Romano

Di origine campana si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio G.Martucci di Salerno e vince la borsa di studio dell’Accademia per cantanti lirici del Teatro alla Scala. Durante i due anni di studio, si esibisce nello stesso teatro in numerosi concerti sia con pianoforte che con orchestra, nonché in concerti di repertorio liederistico, sotto la guida del M° J. Vaughan.

Giovanissima, in pochi anni di carriera, ha debuttato i principali ruoli del suo repertorio nei più importanti teatri italiani e stranieri, al fianco di musicisti quali Claudio Abbado, Riccardo Muti, Placido Domingo: presso il Teatro alla Scala, nell’ottobre 2006, ha debuttato il ruolo di Venere in Ascanio in Alba diretta Giovanni Antonini e nel novembre 2007 il ruolo di Fiordiligi in Così fan Tutte, diretta da Ottavio Dantone.

Si è esibita in concerto con la Filarmonica della Scala diretta da Daniele Gatti, ha eseguito i Quattro pezzi sacri, interpretato Alice in Falstaff nel Circuito Lombardo al fianco di Ambrogio Maestri e Madama Cortese ne Il Viaggio a Reims nella ripresa del famoso spettacolo di Luca Ronconi al Teatro alla Scala. Ha debuttato  al Teatro di San Carlo di Napoli, in occasione della sua riapertura, ne La clemenza di Tito diretta da Jeffrey Tate con la regia di Luca Ronconi, al Teatro dell’Opera di Roma come Margherita nel Mefistofele, a Bologna e Jesi in un concerto dedicato a Pergolesi diretto da Claudio Abbado, inciso per la Deutsche Grammophon, all’Arena di Verona come Desdemona a fianco di Placido Domingo al Gala in suo onore, ed ha cantato a L’Aquila in un concerto lirico diretta da Riccardo Muti, ha debuttato nel ruolo di Leonora ne La Forza del Destino all’Arena Sferisterio di Macerata con la regia di Pierluigi Pizzi e al Teatro Regio di Parma durante il festival Verdi, cantando il ruolo di Leonora ne Il Trovatore.

Ha debuttato il ruolo di Amelia in Un Ballo in Maschera all’Arena Sferisterio di Macerata con la regia di P. Pizzi e al Filarmonico di Verona come Marchesa del Poggio in Un Giorno di Regno e in Francia presso l’Opéra Municipale de Marseille nel ruolo di Vitellia ne La Clemenza di Tito, diretta da Mark Shannan con la regia di D. Mc Vicar.Nell’ambito della XXXIX Edizione del Festival della Valle d’Itria di Martina
Franca ha cantato il Requiem di Verdi diretta da Omer Meir Wellber e ha debuttato al Teatro Comunale L.Pavarotti di Modena nel ruolo di Vitellia ne La Clemenza di Tito.

Tra gli impegni recenti e futuri il debutto in Turandot nel Circuito Lombardo, al Filarmonico di Verona e al Regio di Torino, il ruolo protagonista nella Turandot di F.Busoni al Teatro Lirico di Cagliari, il debutto come Santuzza in Cavalleria rusticana nel Circuito Lombardo, Andrea Chenier al Regio di Parma, di nuovo Turandot al Palau Les Arts di Valencia e alla Fenice di Venezia, il debutto come Amneris in Aida al Tiroler Festspiele e negli Stati Uniti con La Wally.

Gennaio 2020 

[PDF] 

Content 3