BiografiaMediaImmagini
Cavazzin-_800px 
Diego Cavazzin

Nato ad Angera (VA), dopo aver intrapreso altri percorsi, Diego Cavazzin decide di seguire la sua vena artistica applicandosi intensamente allo studio del canto e del repertorio.

Vince il primo premio ai Concorsi “Spazio Musica” di Orvieto e “Opera Classica” di Bad Schwalbach e, quarantenne, debutta nel 2012 sulle scene liriche come Pinkerton in una tournée nordeuropea di Madama Butterfly. A questo succedono in pochi anni numerosissimi debutti in Italia ed all’estero come protagonista nei principali titoli del grande repertorio italiano: Rigoletto, Trovatore, Luisa Miller, Un ballo in maschera, La forza del destino, Aida, Messa da Requiem, Manon Lescaut, La bohème, Tosca, Turandot, Andrea Chénier, Cavalleria rusticana, Pagliacci e Norma.

Un posto particolare merita il ruolo di Manrico nel verdiano Trovatore, debuttato a Bergamo, cantato poi a Pavia, al Cairo e a Seoul con Fiorenza Cedolins, con il quale si è fatto conoscere dal grosso pubblico lo scorso mese di marzo al Teatro dell’Opera di Roma nella produzione della Fura dels Baus sotto la guida di Jader Bignamini.

A Roma Diego Cavazzin ritornerà quest’estate come Cavaradossi in Tosca alle Terme di Caracalla nella produzione di Pier Luigi Pizzi diretta da Donato Renzetti  e in primavera come Canio ne I pagliacci al Teatro dell’ Opera nella produzione di Pippo Delbono diretta da Carlo Rizzi mentre in autunno sarà a Ravenna come Radames nella Masterclass su Aida tenuta da Riccardo Muti e poi come Canio ne I pagliacci nella produzione di Cristina Muti.

Giugno 2017

[PDF] 

Content 3