BiografiaMediaImmagini
Martin web 
Martin Muehle

Il tenore tedesco-brasiliano Martin Muehle è nato a Porto Alegre in Brasile e ha studiato alla Musikhochschule di Lubecca, in Germania.

La stagione 2016-17 include una serie di importanti ruoli e debutti: il ruolo principale in Lohengrin in una nuova produzione di Vincent Boussard al Theater St. Gallen e a Mannheim, il debutto all’Oper Köln come Calaf in una nuova produzione di Turandot e al Teatro Filarmonico di Verona, il ruolo principale di Andrea Chénier alla Deutsche Oper di Berlino diretto da Ivan Repusic. Termina la stagione con il suo debutto al Festival di Bregenz nell’estate 2017 come Don José in una nuova produzione di Carmen con la regia di Kasper Holten e diretta da Paolo Carignani.

La stagione 2015-16 ha visto il suo debutto come Des Grieux in una nuova produzione di Manon Lescaut di Puccini a São Paulo, il suo debutto all’Opera di Graz come Don José in Carmen e il ritorno al Theater Freiburg come Faust in Mefistofele, così come come ritorna al Nationaltheater Mannheim nel ruolo di Fritz nella Der ferne Klang di Schreker diretta da Dan Ettinger, e al Teatro San Gallo come Pollione in Norma. Ha anche cantato come Luigi in Il tabarro al Theater Bielefeld.

Martin Muehle è stato membro dell’ensemble del Nationaltheater di Mannheim dal 2013 al 2015, dove è apparso come Hagenbach in La Wally, Faust in La Damnation de Faust di Berlioz, Gabriele Adorno in Simon Boccanegra, in ruoli pucciniani come Calaf in Turandot e Pinkerton in Madama Butterfly, come Don José e nel ruolo del protagonista in una nuova produzione di Stiffelio. Altri impegni importanti delle ultime stagioni sono stati Don José in Carmen al Theatre St. Gallen, Radames al St. Margarethen Opera Festival in una nuova produzione di Aida, Siegmund in Die Walküre al Theater Detmold e in concerto con la Croatian Radio Symphony Orchestra di Zagabria, così come Arrigo in I Vespri Siciliani al Theater Freiburg. È inoltre presente nella registrazione Naxos acclamata dalla critica di Francesca da Rimini nel ruolo di Paolo il bello con l’Orchestra Filarmonica di Friburgo diretta da Fabrice Bollon.

Tra i suoi impegni recenti e futuri, Adriana Lecouvreur al Teatro Massimo di Palermo, Carmen al Teatro Bolshoi di Mosca, Il Trovatore e Carmen a Berna, Andrea Chenier al Teatro Petruzzelli di Bari, a Modena e Teatro Regio di Parma e a Berlino, ancora Carmen a Bregenz, Turandot a Colonia e a Verona, Il Trovatore a Seattle e a Colonia, Tosca a Graz, Pagliacci a Palermo, al Liceu e a Tel Aviv Norma a Tolosa, Cavalleria rusticana a Barcellona, Manon Lescaut a Francoforte

Novembre 2019

 

[PDF] 

Content 3