BiografiaMediaImmagini
Parodi_D 
Giovan Battista Parodi

Nato nel 1976 a Genova, ha cominciato lo studio del canto come basso nel 1992 sotto la guida del M° Paolessi e con il M° Arcidiacono e dal 1997 con il M° Negri presso l’Accademia di Palazzo Ducale.

Ha partecipato a diversi concorsi internazionali, fra cui il “Concorso Leoncavallo” a Locarno ed il ‘premio Caruso’.

Nel 1999 è stato ammesso all’Accademia di perfezionamento del Teatro alla Scala di Milano, dove ha partecipato all’inaugurazione della stagione 1999/2000 in Fidelio ed è stato poi diretto in Tosca dal M° Muti, opera trasmessa in televisione ed incisa per la SONY.

Alla Scala ha cantato Adriana Lecouvreur, La Bohème, Il Trovatore, La Traviata, Un ballo in maschera, Il Barbiere di Siviglia, Oberto Conte di San Bonifacio ed ha inaugurato le Stagioni 2001/02 e 2002/03 rispettivamente in Otello e Iphigénie en Aulide. Ha inoltre cantato ne’ La Bohème che è stata pubblicata in DVD.

Ha cantato ne’ La Bohème al Teatro Comunale di Firenze, Bologna, Torino e all’Opéra di Parigi, in Manon a Trieste, in Adriana Lecouvreur all’Opera di Roma, ne’ Il Barbiere di Siviglia a Tokyo,

nell’ Aida all’Arena di Verona e nell’Otello al Maggio Musicale Fiorentino.

Ha inaugurato la Stagione 2001/02 del Covent Garden con una nuova produzione di Rigoletto, ha cantato la prima esecuzione di Vita di Marco Tutino al Piccolo Teatro di Milano, opera prodotta dalla Scala, ne’ I Capuleti e i Montecchi a Santiago del Cile, in Simon Boccanegra al suo debutto all’Opéra di Parigi, al Regio di Torino e a Trieste, una nuova produzione di Otello all’Opéra Bastille, La Forza del Destino a Busseto, Requiem di Verdi a Parma, Macbeth a Bologna, Seneca ne’ L’incoronazione di Poppea a Siviglia, Un ballo in maschera, Rigoletto al Covent Garden, Il Trovatore al Festival di Bregenz, I lombardi alla I Crociata e Il Barbiere di Siviglia a Firenze, La Favorite e Il Barbiere di Siviglia a Genova, Manon e I Capuleti e i Montecchi a Bilbao ed infine nel Don Giovanni al Théatre des Champs-Elysèes di Parigi e a Londra.

Ha debuttato al Concertgebouw di Amsterdam in Poliuto e tornerà per altre due Stagioni consecutive in opere francesi. Ha debuttato a Valencia con L’enfant et les sortiléges ed in Ernani al Teatro Regio di Torino, all’Opera di Amsterdam ne’ L’incoronazione di Poppea e ne’ Il ballo delle ingrate, al Verdi Festival di Parma in Oberto Conte di San Bonifacio. È tornato a Bilbao per Poliuto al Concertgebouw per Lucia di Lammermoor e Romèo et Juliette ed all’Opéra di Parigi ed al Covent Garden in Capuleti e Montecchi, con realizzazione di un DVD.

È tornato a Bologna con I Puritani, a Firenze per Lucia di Lammermoor, alla Scala per Orfeo, ha cantato La Calisto al Théatre

des Champs-Elysèes, L’incoronazione di Poppea e La Bohéme a Oslo, La Bohéme a Roma, Oslo ed a Bruxelles, “Attila” a Busseto e “La sonnambula” a Vienna, Aida a Parma, La Bohéme a Napoli e Lucia di Lammermore con Aslico.

È stato diretto, tra gli altri, da Roberto Abbado, Bruno Bartoletti, Bruno Campanella, James Conlon, Daniele Gatti, Fabio Luisi, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Daniel Oren, Mstislav Rostropovic, Christophe Rousset.

Tra i suoi impegni recenti e futuri: Trilogia Verdiana, Walkure e Fidelio ad Erl, Un Ballo in maschera a Toronto, Trovatore a Sao Paulo, Luisa Miller, Tosca e Lucia di Lammermoor a Genova, Carmen a Barcellona, Meistersinger e Il Barbiere di Siviglia ad Erl e Falstaff alla Scala.

Dicembre 2015

[PDF] 

Content 3