BiografiaMediaImmagini
Scotto di Luzio3 
Alessandro Scotto di Luzio

Alessandro Scotto di Luzio inizia giovanissimo a prendere lezioni private di canto Conservatorio di Napoli San Pietro A Majella. Nel 2004 inizia a studiare e perfezionarsi con il  maestro Luigi Giordano Orsini.  Nel 2006, a soli 19 anni, vince il primo premio alla 12. Edizione del Concorso Nazionale Città di Bacoli ed entra a far parte  come aggiunto del coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, dove rimane fino al 2008.

Successivamente consegue il compimento inferiore di canto al conservatorio di musica di Avellino Cimarosa e vince il Concorso per l’ammissione alla Scuola dell’Opera Italiana del  Teatro  Comunale di Bologna.

Tra il 2008 ed il 2009 vince il 1° Premio al  XIV° Concorso Internazionale di canto lirico Ritorna Vincitor tenutosi a Ercolano, si aggiudica la sezione tenori e vince ex-aequo quella del Tour de Chant nello spettacolo televisivo di RAI 1 Domenica In condotta da Pippo Baudo, è finalista e giudicato idoneo al 60° Concorso per giovani cantanti lirici d’Europa 2009 indetto dall’As.Li.Co.

Nel 2009 ha la possibilità di esibirsi nei Concerti di apertura del Concorso Spiros Argiris 2009 con l’Orchestra di Torre del Lago. Nello stesso anno debutta il ruolo di Rodolfo ne La Bohéme ad Ercolano nella Villa Campolieto ed il ruolo di Tonio ne La Figlia del Reggimento al Teatro Sociale di Como.

Dal 2010 debutta i ruoli di Nemorino ne L’ Elisir d’Amore  a Bologna, di Duca di Mantova in Rigoletto a Trapani, Ernesto in Don Pasquale a Padova e nesto in DOn Pasqued ottiene un importante successo personale come Edgardo in Lucia di Lammermoor con Aslico a Como, Cremona, Fermo e Ravenna.

Ha interpretato anche: Un giorno di regno e L’elisir d’amore a Verona e Firenze, Rigoletto a Bari, La Traviata a Sassari Don Pasquale a Glyndebourne e Tel Aviv, La Traviata a Melbourne e Sassari, Il paese del sorriso a Trieste, Il campiello a Firenze.

Tra i suoi impegni: Falstaff a Piacenza, Savona e Ferrara, Lucia di Lammermoor a Verona, Modena, Parma e Napoli, Don Pasquale a Venezia e Trieste, Il Campiello a Trieste, Così Fan Tutte a Firenze, L’Isola Disabitata a Napoli, Così fan tutte a Firenze, Elisir d’amore a Berlino, La Bohème a Ravenna, Vilnius e Novara, L’Amico Fritz a Venezia, Macbeth a Ravenna e Savonlinna, La Bohème a Piacenza e Lucca, Così fan tutte a Novara, Piacenza e Ravenna, Gina di Cilea a Venezia, Die Zauberflöte a Torino, Gianni Schicchi ad Amsterdam e Tokyo, Rigoletto a Parma, La Traviata a Firenze, Napoli, Roma e Venezia, La Bohème a Miami e Napoli, Manon Lescaut (Edmondo/Maestro di ballo/Lampionaio) alla Scala di Milano, La Traviata a Roma-Caracalla e a Napoli; tra gli impegni futuri, Macbeth a Cagliari, La Bohème a Firenze e Trieste, La Traviata a Venezia e a Roma, La Rondine a Cagliari,  la Messa di Gloria a Pamplona.

Gennaio 2020

[PDF] 

Content 3