BiografiaMediaImmagini
Ladislav Elgr

Ladislav Elgr ha fatto la sua prima esperienza sul palcoscenico lirico in diversi teatri regionali della Repubblica ceca già durante i suoi studi presso l’Accademy for Performing Arts di Praga.

Nel 2001 ha cantato Maškarón Martinu in Hry o Marii al National Theater-Prag, dov’è tornato l’anno seguente nel ruolo di Vašek nel The Bartered Bride e Janacek. Dopo una stagione (2005/2006) presso l’Opera Studio dello Staatstheater di Norimberga, è entrato nell’ensamble dell’International Opera Studio della Staatsoper di Amburgo (2006-2008).

Nel 2008/09 entra nell’ensamble della Wiener Volksoper per due stagioni, cantando ruoli quali: Tamino (Die Zauberflöte), Alfred (Die Fledermaus), Lisandro (Sogno di una notte di mezza estate), Lorenzo (Fra Diavolo); August Kuhbrot (Der Vetter aus Dingsda) e Nando (Tiefland).

Ha inoltre cantato: Licinio ne’ La Vestale al Festival di Wexford; Die Zauberflöte per il suo debutto sul palco del Teatro La Fenice di Venezia nel 2006 e in una produzione di Pier-Luigi Pizzi nel 2007 a Macerata; Kudrjas in Katia Kabaonova al Brno Janáček-Festival nel 2008 (produzione del Theater an der Wien); Froh in Das Rheingold con Adam Fischer al Palazzo delle Arti di Budapest, sia nel 2009 e 2010 e a Venezia nel 2011; Judas in The Last Supper di Birtwistle e Edwin nella produzione di Peter Konwitschny di Die Csárdásfürstin a Graz nel 2010.

Ha anche una prolifica attività concertistica tra cui: lo Stabat Mater di Dvorak, Die Erste Walpurgisnacht di Mendelssohn con Thomas Hengelbrock, Elias con la NDR Sinfonieorchester ad Amburgo, Lubecca e Brema; Šarka di Janacek con la RSB alla Philharmonie di Berlino con Marek Janowski, il Te Deum di Bruckner, Die Schöpfung di Haydn, Messias di Händel, la 9 Sinfonia di Beethoven così come il Requiem di Verdi alla Herkulessaal di Monaco.

Nel marzo 2010, ha fatto il suo debutto con i Wiener Philharmoniker diretto da Pierre Boulez al Musikverein con Glagolitic Mass di Janacek. La stagione 2011/12 si è aperta con un grande successo alla prima mondiale di Gogol di Lera Auerbach al Theater an der Wien e ha poi ha cantato la nuova produzione di Francesca da Rimini e Jolanta a Vienna e ha fatto il suo debutto nel ruolo di Babinsky nella nuova produzione di Svanda Dudak alla Semperoper di Dresda.

I progetti recenti e futuri includono nuove produzioni di Rusalka a Glyndebourne e al Grand Théâtre de Genève, concerti di Die Geisterbraut a Praga e al Theater an der Wien, Jenufa a Berlino, Daphne a Dresda, nonché Vec Makropulos e Tagebuch eines Verschollenen al Palais Garnier di Parigi, The Prodigal Son e Die Bassariden al Teatro dell’Opera di Roma, Vec Makropulos alla Deutsche Oper di Berlino, Katya Kabanova ad Amburgo, Ascesa e caduta della città di Mahagonny ad Anversa.

Dicembre 2015

[PDF] 

Content 3